COS'È

“Pinacoratina” è un olio extravergine di olive coltivate e trasformate in Puglia dalla famiglia D’Aries di Lucera (Foggia).
La varietà di alberi coltivati per la produzione del Pinacoratina è caratterizzata dall’ 80% di “cultivar coratina”,
10% di “pizzuta” e 10% di “nasuta”.

DENOMINAZIONE

Il nome Pinacoratina individua il trio di cultivar utilizzati: 
PI (di Pizzuta) Na (di Nasuta) e Coratina, un connubio perfetto perL’olio di alta qualià.

La “L” è il simbolicamente identifica l’olio che si ditingue dalle classiche produzioni, innovativo e di pregiata qualità. Riscopriamo nella sua rappresentazione grafica iportanti significati: 
“L” come Leone Pietro, tecnico di macchine olearie, il quale ha brevettato un sistema di frangitura, che posto a monte del processo produttivo consente l’estrazione dei noccioli nella percentuale desiderata.
“L” come Leone Sandro professore Universitario della facoltà di agraria di Foggia i cui studi hanno evidenziato le potenzialità dell’olio attraverso una molitura differente.
“L” come Lucia figlia primogenita della famiglia D’Aries che mette in pratica la ricerca del professor Leone nel frantoio di Lucera.

 

 

 

Raccolta: con l’aiuto di scuotitori meccanici 
Molitura: a ciclo continuo nello stesso girno di raccolta
Francitura: a dischi con parziale espulsione del 20% della parte legnosa (nocciolo)* 
Gramolazione: 35 minuti a 26°/27°
Estrazione: per centrifuga
Confezionamento: bottiglie scure da litri 0.500 e 0.750, lattine 5/10/30